5vm
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi clic o accedi per continuare.

riflessioni: consapevolezza, ascolto, responsabilità

Andare in basso

default riflessioni: consapevolezza, ascolto, responsabilità

Messaggio  5vm il Lun Feb 09, 2009 5:19 pm

Le inquietudini di una mamma sono strettamente proporzionate alla consapevolezza, più si è consapevoli, perché si è vissuto, più si teme e ci si ragiona sopra. Anche chi non ha vissuto esperienze forti ne ha però consapevolezza, perchè la nostra generazione è stata quella del cambiamento radicale, dell'indipendenza rispetto alla generazione dei nostri genitori ancora legata alla schema tradizionale della famiglia in senso verticale.

Oggi noi con i nostri figli abbiamo un rapporto orizzontale, paritario, che ci permette di entrare in relazione con loro come non sono mai riusciti a fare i nostri genitori, ma ha anche un punto debole, la perdita di punti di riferimento forti come forse era una volta.
Ogni ragazzo è frutto dell'interazione tra patrimonio genetico e l'ambiente in cui vive. E' chiaro che il patrimonio genetico non possiamo cambiarlo quello su cui dobbiamo lavorare come genitori è secondo me l'ambiente, il contesto, migliorare la qualità dell'ambiente (nel senso di ambiente familiare) contribuisce a diminuire i disagi fuori e li rende più forti per affrontare il disagio della crescita.
Io per quello che posso parlo molto con loro e colgo ogni occasione che la vita mi propone per parlare di tutto e di più.

Ultimamente l'incidente del loro (e nostro) amico che ha distrutto la sua bellisssssssima (davvero) faccia, mi ha dato proprio l'occasione per parlare del senso di onnipotenza che abbraccia i ragazzi quando sono giovani e non si pensa a certe "cose". Anche noi genitori spesso, pensando di fare il meglio, contribuiamo affinché la vita preservi i nostri figli da alcuni dolori. Questo incidente mi ha fatto riflettere e mi ha dato l'occasione per parlare con loro invece esattamente del contrario, che dietro l'angolo c'è l'imprevisto e l'imprevisto coglie tutti, giovani e anziani e occorre sempre vigilare e occorre tenere la mente lucida, libera, consapevole e soprattutto capace di ragionare in proprio.
Sono tutti semi che si gettano, non sempre i ragazzi capiscono e colgono quanto si vorrebbe far loro capire, ma se imparano ad ascoltare, e imparano se noi principalmente sappiamo ascoltar loro sempre, allora sono sicura che i semi si depositano e se anche non li aiuteranno a driblare le difficoltà della vita, li aiuteranno a capire che le radici sono sempre quelle e che nel momento del bisogno le troveranno radicate nei loro genitori.

_________________
5vm

riflessioni: consapevolezza, ascolto, responsabilità 5x5vm4
Tutti i grandi sono stati bambini una volta. Ma pochi di essi se ne ricordano.
Il Piccolo Principe
5vm
5vm
Admin

Messaggi : 122
Data di iscrizione : 05.01.08
Età : 58

http://www.cinquevoltemamma.altervista.org

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.